domenica 31 maggio 2015

ASCANIO CELESTINI

Ascanio Celestini, nasce a Roma il 1 Giugno 1972.
Attore teatrale, Regista cinematografico, Scrittore.

Opere :

Testi teatrali :

  • Cecafumo. Storie da leggere ad alta voce
  • Fabbrica. Racconto teatrale in forma di lettera
  • Radio Clandestina. Memoria delle Fosse ardeatine
  • Cicoria


Narrativa :

  • Storie di uno scemo di guerra
  • La pecora nera. Elogio funebre del manicomio elettrico
  • Lotta di Classe
  • Io cammino in fila indiana
  • Pro patria

Filmografia :

  • Senza paura
  • Mio fratello è figlio unico
  • Parole sante
  • Questione di cuore
  • "Tutti giù per aria - L'aereo di carta"
  • "Una montagna di balle"
  • La pecora nera




TANTI AUGURI AD ASCANIO CELESTINI !!!

LAURA LATTUADA

Laura Lattuada nasce a Milano il 1 Giugno 1960.
Nota Attrice e Conduttrice televisiva.

Ha studiato lingue e scienze politiche all' Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Si è formata come Attrice all'Accademia del Teatro dei Filodrammatici di Milano diretta da E. Calindri.

Dopo il debutto teatrale con E. Magni e F. Nuti ne ' La strana quiete ' di R. Mainardi, si è fatta conoscere dal grosso pubblico nel 1981 interpretando il ruolo ne ' Storia di Anna 'su Rai Uno, diretto da S. Nocita.

Lo Sceneggiato ha consentito all'Attrice di vincere diversi premi, tra cui il Telegatto come Attrice rivelazione dell'anno, il Microfono d'Argento, il Premio regia televisiva Giardini Naxos come miglior Attrice e il premio Personalità Europea.

Ha poi partecipato ad altri sceneggiati per iniziare quindi un percorso teatrale a far data dallo spettacolo con G. Sbraglia ' Il giorno ' di G. Parini, cui ha fatto seguito poi il ' Cyrano de Bergerac ' con Gigi Proietti, fino ad arrivare a ' Non si sa come ' di Pirandello con G. Lavia.


Teatro :
Cyrano de Bergerac;
La Pamela di Goldoni;
I 3 Moschettieri di A. Dumas;
Il Giocatore di Goldoni;
Il Magnifico cornuto;
Io e mia Figlia;
Lungo i Sentieri del sogno;
Lettera allo Sposo;
Stringimi a te, stringiti a te;
Il berretto a sonagli di Pirandello;
Bodies;
Uscirò dalla tua vita in Taxi;
Non si sa come di Prinadello;
E' ricca, la sposo...l'ammazzo;
L'amico di tutti;
Aiace di Sofocle;
L'anatra all'arancia;
Portasudeuropa;
Coefore di Eschilo;
Il collezionista;
L'uomo dei sogni;
La guerra dei Roses;
Paura d'amare;
Adorabili amici;
L'inferno non esiste;
Questo amore.


Televisione e Cinema :

Racconto d'autunno;
Storia di Anna;
Piccolo Mondo antico;
Melodramma;
I Promessi Sposi;
L'ombra della spia;
Colletti bianchi;
Lei e lui;
Incantesimo 3;
Ti amo Maria!



TANTI AUGURI A LAURA LATTUADA !!!!

GEORG MUFFAT

Georg Muffat nasce a Megève il 1° Giugno 1653. Muore nel 1704.
Grandissimo Organista e Compositore.

Figlio di un soldato dell'esercito austriaco, Muffat frequentò il Ginnasio dei Gesuiti in Alsazia, divenuta francese da soli 5 anni.

Tra il 1663 e il '69 si stabilisce a Parigi ( Francia ), dove fu allievo di J.B. Lully e fece parte dell'entourage dei musicisti della corte.

Nel 1671 è di nuovo in Alsazia per studiare all'Università dei Gesuiti. Gli venne affidata la carica di Organista Supplente del Capitolo che aveva sede in questa città, dal momento che la Cattedrale della Città libera di Strasburgo fu a disposizione della Chiesa riformata fino all'annessione della città alla Francia nel 1781.

I continui disordini spinsero il Compositore ad allontanarsi e dopo varie peregrinazioni ( Praga e Vienna ) nel 1679 venne nominato Organista e Maestro di Musica alla Corte dell'Arcivescovo di Salisbrugo Maximilian Gandolph von Kunburg, posto che conservato fino al 1687.
Negli Anni 1681-82 venne inviato dal suo mecenate a Roma, dove studiò sotto la guida di B. Pasquini e dove conobbe A. Corelli, di cui subirà la forte impronta nella Musica per Archi. Sotto l'effetto di questo viaggio, compose le ' Sonate ' raccolte nell'Armonico Tributo e la raccolta di brani per Organo ' Apparatus Musico-Organisticus ' , pubblicata nel 1690.

Nel 1687, dopo un soggiorno a Monaco di Baviera ( Germania ) ed un passaggio ad Augusta, entrò al servizio della Corte di Passavia come Organista e Compositore di Corte.

A partire dal 1695 non si occupò più di organo e diede alla stampe le raccolte ' Floriegium ', 
composte di Suite di Danze in stile francese, e ' Ausserlesene Instrumental-Music ' o ' Elite d'une Harmonie instrumentale ', nella quale inserì, rimaneggiati, parecchi dei concerti dell'Armonico Tributo.

La sua educazione francese e italiana gli permise di raggiungere la sintesi di stili caratteristica del barocco tedesco. Fu inoltre il primo ad introdurre nei paesi di lingua tedesca il Concerto Grosso italiano e la Suite in stile francese. La sua produzione ebbe molta influenza su contemporanei e successori e si iscrive fra le più valide del periodo di transizione da Frescobaldi a Bach.


Composizioni :

Musica Vocale Sacra;
Sonate per vari Strumenti;
Suites Orchestrali;
12 Concerti Grossi;
12 Toccate per Organo;
Partite per Cembalo;
Sonata per Violino e Basso.


CLINT EASTWOOD

Clinton Eastwood, Jr., nasce a San Francisco ( U.S.A. ) il 31 Maggio 1930.
Attore, Regista, Compositore e Produttore cinematografico.


Premi e Riconoscimenti :

Premio Oscar : 1993 – 1993 – 2005 – 2005

Golden Globe : 1988 – 1989 – 1993 – 2005 – 2007

David di Donatello : 2005 – 2009 – 2011


Filmografia :
Cinema
Attore :

  • Francis in the Navy
  • Tarantola
  • Vita di una commessa viaggiatrice
  • La squadriglia Lafayette
  • L'urlo di guerra degli apaches
  • Per un pugno di dollari, regia di S. Leone
  • Per qualche dollaro in più, regia di S. Leone
  • Il buono, il brutto, il cattivo, regia di S. Leone
  • Impiccalo più in alto
  • Le streghe, regia di V. De Sica
  • Dove osano le aquile
  • La ballata della città senza nome
  • Gli avvoltoi hanno fame
  • I guerrieri
  • Brivido nella notte
  • Ispettore Callaghan, il caso Scorpio è tuo
  • Joe Kidd
  • Lo straniero senza nome
  • Una 44 Magnum per l'Ispettore Callaghan
  • Una calibro 20 per lo specialista, regia di M. Cimino
  • Cielo di piombo, Ispettore Callaghan
  • L'Uomo nel mirino
  • Fuga da Alcatraz
  • Firefox
  • Honkytonk Man
  • Coraggio...fatti ammazzare
  • Corda tesa
  • Il cavaliere pallido
  • Gunny
  • La recluta
  • Gli spietati
  • Un mondo perfetto
  • I ponti di Madison County
  • Potere assoluto
  • Fino a prova contraria
  • Sapce Cowboys
  • Debito di sangue
  • Milion Dollar Baby
  • Gran Torino
  • Di nuovo in gioco

Regista :


  • Brivido nella notte
  • Lo straniero senza nome
  • L'Uomo nel mirino
  • Bronco Billy
  • Firefox
  • Honkytown
  • Coraggio...fatti ammazzare
  • Gunny
  • La recluta
  • Gli spietati
  • Un mondo perfetto
  • I ponti di Madison County
  • Potere assoluto
  • Fino a prova contraria
  • Space Cowboys
  • Debito di sangue
  • Milion Dollar Baby
  • Gran Torino
  • Jersey Boys
  • American Sniper



TANTI AUGURI AL GRANDE CLINT EASTWOOD !!!

sabato 30 maggio 2015

ROBERT PETER FLEMING

Robert Peter Fleming, nasce a Londra ( Inghilterra ) il 31 Maggio 1907, muore nel 1971.
Scrittore, Giornalista e Militare britannico.


Fu insignito dell'Onorificenza di Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico ( OBE, Officer of the Order of the British Empire ) nel 1945 per meriti militari.

Peter Fleming fu uno dei quattro figli dell'Avvocato, e Membro del Parlamento, Valentine Fleming, perito in battaglia nel 1917, durante la Prima Guerra Mondiale
Ian Fleming, fratello minore di Peter, è l'autore dei Romanzi di James Bond.

Opere :

  • 1933 Brazilian Adventure
  • 1934 One's Company
  • 1936 News from Tartary
  • 1940 The Flying Visit
  • 1942 A Story to tell : and other tales
  • 1952 The Sixth Column
  • 1952 A forgotten Journey
  • 1955 Tibetan Marches
  • 1956 My Aunt's Rhinoceros : and other reflections
  • 1957 Operation Sea Lion
  • 1957 Invasion 1940
  • 1957 With the Guards to Mexico
  • 1958 The gower Street Politergeist
  • 1959 The Siege at Peking
  • 1961 Bayonets to Lhasa
  • 1961 Goodbye to the Bombay Bowler
  • 1963 The Fate of Admiral Kolchak


DIANA DAMRAU

Diana Damrau nasce il 31 Maggio 1971 a Gunzburg ( Germania ).

Grandissima Soprano che ha calcato tutti i più grandi Teatri del Mondo ( Londra, New York, San Francisco, Teatro alla Scala di Milano, ecc ), duettando con prestigiosi Cantanti Lirici ( Placido Domingo per esempio ), e diretta da eccellenti Direttori d'Orchestra ( Z. Metha, L. Maazel, D. Gatti, per esempio ).


Repertorio Operistico molto ampio....da Verdi, a Rossini, Donizetti, Mozart, Schumann, R. Strauss, Liszt...ecc.

Discografia parziale :

Liszt. Lieder ( 2011 );
Mozart, Zaide KV 344 ( 2006 );
Mozart Donna ( 2008 );
Schumann ( 2010 );
R. Strauss Lieder ( 2010 );
Verdi Canzoni ( 2011 );
Damrau Mozart Righini & Salieri ( 2007 );
Damrau Forever ( 2013 );
Damrau, Coloraturas ( 2009 ).

Filmografia :
Rigoletto ( 2012 );
Rosenkavalier;
Hansel und Gretel;
Flauto magico ( 2006 );
Ascanio in Alba;
Il Ratto del Serraglio.

MARIO MIGLIARDI

Mario Migliardi nasce ad Alessandria il 31 Maggio 1919. Muore nel 2000.

E' stato un Compositore, Pianista e Direttore d'Orchestra, molto attivo nella Composizione di Colonne Sonore.
Pianista, Organista ( su Organi Hammond ) e Direttore d'Orchestra, è sempre stato all'avanguardia nel campo della Musica Leggera. Ha fatto anche degli esperimenti in radio trasmettendo Musica Elettronica.

Dal 1955 fece parte dell'organico del ' Sestetto Azzurro ' della RAI, diretto da A. Semprini, dove suonava l'Organo Hammond.

Nel 1956 al IV Festival della Canzone Napoletana diresse l'Orchestra ' Plenilunio ' formata da Voci Femminili e Maschili in sostituzione degli Strumenti Musicali.
L'altra Orchestra era diretta dal Maestro Luigi Vinci.

Nel 1958 ritornò con il ' Sestetto Azzurro ' della RAI diretto da Alberto Semprini con l'esecuzione della canzone ' Nel blu dipinto di blu ' interpretata da Domenico Modugno.
Nel 1962 partecipò al X° Festival della Canzone Napoletana assieme ad altri famosi Direttori d'Orchestra: Eduardo Alfieri, Gino Conte, Carlo Esposito, Marcello De Martino, Luciano Maraviglia, Gino Mescoli, Piero Soffici e Luigi Vinci.


Filmografia :

La Bibbia secondo Pierino ( 1958 );
Il Pianeta degli Uomini spenti ( 1961 );
Thaurus Figlio di Attila ( 1962 );
Il Chirurgo opera ( 1964 );
La Sfinge sorride ( 1964 );
Le dolcezze del peccato ( 1968 );
Der Turn der verbotenen Liebe ( 1968 );
Pensiero d'amore ( 1969 );
Matalo! ( 1970 );
Il Cavaliere inesistente ( 1971 );
Prega il morto e ammazza il vivo ( 1971 );
Il venditore di Morte ( 1971 );
Frammenti d'amore ( 1972 );
A come Andromeda ( 1972 );
Povero Cristo ( 1975 ).

MUSICA - RAI 5 - CONCERTO PER MILANO - STASERA ORE 21,15

Stasera in Diretta su Rai 5 vi è un imperdibile Concerto dalla Piazza del Duomo di Milano.


La Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano,
Direttore Riccardo Chailly,
Violinista : David Garrett.


Programma :

J. Brahms - Academic Festival Ouverture Op. 80
M. Bruch - Concerto n. 1 in Sol minore per Violino e Orchestra
G. Rossini - Guglielmo Tell Ouverture
N. Paganini - Capriccio n. 24
G. Verdi - Vespri Siciliani Ouverture
V. Monti - Czardas


MUSICA - TEATRO FRASCHINI DI PAVIA - CONCERTO DI ALEXANDER LONQUICH E DEI POMERIGGI MUSICALI

Ieri sera ho assistito al Concerto di A. Lonquich insieme a I Pomeriggi Musicali.

Programma :

L. van Beethoven : Concerto per Pianoforte e Orchestra n. 5 ' Imperatore '

                                Sinfonia n. 6 ' Pastorale '


Punto Uno :
Odio profondamente il fatto che il Pianista Solista sia anche il Direttore, infatti per dare i vari attacchi all'Orchestra ( nel Concerto n. 5 ce ne sono enne ) Lonquich era ' costretto ' a girarsi continuamente verso l'Orchestra, certe volte si alzava, certe altre rimaneva seduto al Pianoforte, ma si girava sempre nei confronti dell'Orchestra, provocando rumore ( ' scricchiolii del pavimento in legno, e dello sgabello );
poi avendo molti attacchi insieme all'Orchestra, risultava e SEMPRE che l'Orchestra partisse un ottavo di nota in ritardo, quindi MALISSIMO.

Tu vuoi fare il Pianista ? Perfetto, fai il Pianista e non il Direttore.
Tu vuoi fare il Direttore ? Perfetto, lasci il posto di Pianista a qualcun altro.


Punto Due :
Come già segnalato in questo mio Articolo :
http://il-musicista-loggionista.blogspot.it/2015/02/musica-quando-illa-solista-si-sente.html

l'Orchestra de I Pomeriggi Musicali NON supporta il Solista.
Come con la Mullova NON hanno supportato Lonquich.

Sempre ' molli ' , stonati, aritmici, ogni tanto qualcuno ' va a spasso '.....e poi, forse, torna nei ranghi del tempo, della metrica e di quello che voleva esprimere il Compositore.


venerdì 29 maggio 2015

MARCEL DUPRE'

Marcel Dupré nasce a Rouen ( Francia ) nel 1886. Muore il 30 Maggio 1971.
Grandissimo Organista, Pianista e Compositore.

Come compositore produsse opere a largo raggio arrivando a 65 numeri d'Opus, e fu insegnante di 2 generazioni di famosi Organisti come J. Alain, M.C. Alain, P. Cochereau, J. Demessieux, R. Falcinelli, J. Guillou, J. Langlais e O. Messiaen., per nominarne solo alcuni. 
A parte alcune Opere di carattere didattico per aspiranti organisti il grado delle Musiche di Dupré per Organo va dal moderatamente all'estremamente difficoltoso, e alcune di esse richiedono tecniche pressappoco impossibili all'esecutore.


Composizioni:

Tutte le Opere con numero d'Opus :

  • Op. 1 – Les Normands per Coro e Orchestra (1911)
  • Op. 2 – Élévation in si bemolle maggiore per Organo o Armonio (1912)
  • Op. 3 – Le Glaive per Soprano e Orchestra (1914)
  • Op. 4 – Psyché per Voce e Orchestra (1914)
  • Op. 5 – Sonate en sol mineur per Violino e Pianoforte (1909)
  • Op. 6 – Quatre Mélodies per Voce e Pianoforte (1913)
  • Op. 7 – Trois Préludes et Fugues per Organo (1912) : no. 1 in si maggiore, no. 2 in fa minore, no. 3 in sol minore
  • Op. 8 – Fantaisie en si mineur per Pianoforte e Orchestra (1912)
  • Op. 9 – Quatre Motets per Voce e due Organi (1916) : O salutaris hostia – Ave Maria – Tantum ergo – Laudate
  • Op. 10 – Deux Pièces per Clarinetto e Pianoforte (1917)
  • Op. 11 – À l’amie perdue, sette melodie sul poema di A. Angellier, per Voce e Pianoforte (1911)
  • Op. 12 – Six Préludes per Pianoforte (1916)
  • Op. 13 – Deux Pièces per Violoncello e Pianoforte (1916)
  • Op. 14 – Marche militaire per Pianoforte (1915) ; versione per Orchestra
  • Op. 15 – Orientale per Orchestra (1916)
  • Op. 16 – Scherzo per organo (1919)
  • Op. 17 – De Profundis per solisti, coro e orchestra (1917)
  • Op. 18 – Quinze Pièces pour les Vêpres du commun per organo (1919)
  • Op. 19 – No. 1 Quatre Pièces per pianoforte (1921)
  • Op. 19 – No. 2 Cortège et Litanie per organo e orchestra (1925) ; versione per solo organo (1923)
  • Op. 20 – Variations sur un noël per organo (1922)
  • Op. 21 – Suite Bretonne per organo (1923) : Berceuse – Fileuse – Les Cloches de Perros-Guirec
  • Op. 22 – Variations en do dièse mineur per pianoforte (1924)
  • Op. 23 – Symphonie-Passion per organo (1924) : Le monde dans l’attente du Sauveur – Nativité – Crucifixion – Résurrection
  • Op. 24 – Lamento per organo (1926)
  • Op. 25 – Symphonie en sol mineur per Organo e orchestra (1927)
  • Op. 26 – Deuxième Symphonie per organo (1929) : Preludio – Intermezzo – Toccata
  • Op. 27 – Sept Pièces per organo (1931) : Souvenir – Marche – Pastorale – Carillon – Canon – Légende – Final
  • Op. 28 – Soixante-dix-neuf Chorals per Organo (1931)
  • Op. 29 – Le Chemin de la croix per Organo (1931)
  • Op. 30 – Ballade per Organo e pianoforte (1932)
  • Op. 31 – Concerto en mi mineur per Organo e orchestra (1934)
  • Op. 32 – Trois Élévations per Organo (1935) : no 1. in mi maggiore, no. 2 in la minore , no 3. in sol maggiore
  • Op. 33 – Poème héroïque per organo, ottoni e percussioni (1935) ; versione per organo solo
  • Op. 34 – No. 1 Ave verum per solisti, coro, organo e orchestra (1917)
  • Op. 34 – No. 2 Angélus per organo (1936)
  • Op. 35 – Variations sur deux thèmes per organo e pianoforte (1937)
  • Op. 36 – Trois Préludes et Fugues per organo (1938) : no. 1 in mi minore, no. 2 in la bemolle maggiore, no. 3 in do maggiore
  • Op. 37 – Évocation, poema sinfonico per organo (1941) : I. Moderato – II. Adagio con tenerezza – III. Allegro deciso
  • Op. 38 – Le Tombeau de Titelouze per organo (1942)
  • Op. 39 – Suite per organo (1944) : Allegro agitato – Cantabile – Scherzando – Final
  • Op. 40 – Offrande à la Vierge per organo (1944) : Virgo mater – Mater dolorosa – Virgo mediatrix
  • Op. 41 – Trois Esquisses per organo (1945) : no.1 in do maggiore, no. 2 in mi minore, no. 3 in si bemolle minore
  • Op. 42 – Sinfonia per organo e pianoforte (1946)
  • Op. 43 – Paraphrase on the Te Deum per organo (1945)
  • Op. 44 – Vision, poema sinfonico per organo (1947)
  • Op. 45 – Huit petits préludes sur des thèmes grégoriens per organo (1948)
  • Op. 46 – Miserere Mei per organo (1948)
  • Op. 47 – Psaume XVIII, poema sinfonico per organo (1949)
  • Op. 48 – Six Antiennes pour le Temps de Noël per organo (1952) : Ecce Dominus veniet – Omnipotens sermo tuus – Tecum principium – Germinavit radix Jesse – Stella ista – Lumen ad revelationem
  • Op. 49 – La France au Calvaire, oratorio per solisti, coro, organo e orchestra (1953)
  • Op. 50 – Vingt-Quatre Inventions per organo (1956)
  • Op. 51 – Triptyque per organo (1957) : Chaconne – Musette – Dithyrambe
  • Op. 52 – Quatuor per violino, alto, violoncello e organo (1958)
  • Op. 53 – Deux motets per soprano e coro (1958) : Memorare, o piissima Virgo – Alma Redemptoris Mater
  • Op. 54 – Nymphéas per organo (1959) : Rayons – Brumes – Les Fleurs – Temps Lourds – Brises – Nocturne – Aube – Vapeurs Dorées (inedito, composto per l'organo di Meudon)
  • Op. 55 – Trio per violino, violoncello e organo (1960)
  • Op. 56 – Annonciation, due meditazioni per organo (1961)
  • Op. 57 – Choral et Fugue per organo (1962)
  • Op. 58 – Trois Hymnes per organo (1963) : Matines – Vêpres – Laudes
  • Op. 59 – Deux chorals per organo (1963) : Freu dich sehr, o meine Seele – Liebster Immanuel, Herzog der Frommen
  • Op. 60 – Sonate en la mineur per violoncello e organo (1964)
  • Op. 61 – In Memoriam, sei pezzi per organo «à ma fille» (Marguerite) (1965) : Prélude – Allegretto – Méditation – Quodlibet – Ricercare – Postlude
  • Op. 62 – Entrée, Canzona et Sortie per organo (1967)
  • Op. 63 – Quatre Fugues Modales per organo (1968) : Dorien – Phrygien – Locrien - Ionien
  • Op. 64 – Regina Cœli per organo (1969)
  • Op. 65 – Vitrail per organo (1969)
  • Op. 65 bis – Souvenir per organo (1965)

Organo Solo :
  • Élévation op. 2 (1911?)
  • Trois Préludes et Fugues op. 7 (1912)
  • Scherzo op. 16 (1919)
  • Quinze Pièces pour les Vêpres du commun op. 18 (1920)
  • Cortège et Litanie op. 19 No. 2 (1921)
  • Variations sur un noël op. 20 (1922)
  • Suite Bretonne op. 21 (1923)
  • Symphonie-Passion op. 23 (1924)
  • Lamento op. 24 (1926)
  • Deuxième Symphonie op. 26 (1929)
  • Sept Pièces op. 27 (1931)
  • Soixante-dix-neuf Chorals op. 28 (1931)
  • Le Chemin de la croix op. 29 (1931)
  • Trois Élévations op. 32 (1935)
  • Angélus op. 34 No. 1 (1936)
  • Trois Préludes et Fugues op. 36 (1938)
  • Évocation op. 37 (1941)
  • Le Tombeau de Titelouze op. 38 (1942)
  • Suite op. 39 (1944)
  • Offrande à la Vierge op. 40 (1944)
  • Trois Esquisses op. 41 (1945)
  • Paraphrase on the Te Deum op. 43 (1945)
  • Vision op. 44 (1947)
  • Huit petits préludes sur des thèmes grégoriens op. 45 (1948)
  • Épithalame (senza opus, 1948)
  • Miserere Mei op. 46 (1948)
  • Psaume XVIII op. 47 (1949)
  • Six Antiennes pour le Temps de Noël op. 48 (1952)
  • Vingt-quatre Inventions op. 50 (1956)
  • Triptyque op. 51 (1957)
  • Nymphéas op. 54 (1959)
  • Annonciation op. 56 (1961)
  • Choral et Fugue op. 57 (1962)
  • Trois Hymnes op. 58 (1963)
  • Two Chorales op. 59 (1963)
  • In Memoriam op. 61 (1965)
  • Méditation sans opus (1966)
  • Entrée, Canzona et Sortie op. 62 (1967)
  • Quatre Fugues Modales op. 63 (1968)
  • Regina Coeli op. 64 (1969)
  • Vitrail op. 65 (1969)

Opere pedagogiche :
  • Traité d’improvisation à l’orgue (1926)
  • Méthode d’orgue (1927)
  • Cours d’harmonie analytique (1936)
  • Données élémentaires d’acoustique (1937)
  • Exercices préparatoires à l’improvisation libre (1937)
  • Manuel d’accompagnement du plain-chant grégorien (1937)
  • Cours de contrepoint (1938)
  • Cours de fugue (1938)

GUSTAV LEONHARDT

Gustav Leonhardt nasce in Olanda il 30 Maggio 1928. Muore nel 2012.
E' stato un grandissimo Clavicembalista, Organista e Direttore d'Orchestra.

Ha iniziato lo studio della Musica nei Paesi Bassi, proseguendo dal 1947 il perfezionamento in Organo e Clavicembalo alla Schola Cantorum Basiliensis con Eduard Müller, poi dal 1950 presso l'Accademia di Musica di Vienna ( Austria ), dove in seguito, dal '52, è nominato Professore.
Nel '54 è Docente di Clavicembalo al Conservatorio di Amsterdam, e nel '69 insegna all'Università di Harvard.

Come Musicologo pubblica alcuni saggi su J.S. Bach e su Froberger.

Dal 1950 la sua attività di strumentista è dedicata prevalentemente al clavicembalo, ed è diventato noto soprattutto in qualità di interprete delle opere di J.S. Bach.

Nel 1954 dà vita al ' Leonhardt Baroque Ensemble, poi al ' Leonhardt Consort '; inizia quindi la registrazione delle Composizioni di Bach.

Leonhardt è riconosciuto come uno dei pionieri della pratica della Esecuzione storica, unitamente a N. Harnoncourt, con cui, tra il 1971 e il '90, ha realizzato il progetto dell'incisione di tutte le Cantate da Chiesa di J.S. Bach.


Principali Allievi :
Alan, Curtis; Richard Egarr; Bernard Foccroulle; Pierre Hantai; Marco Mencoboni; Francesco Cera; Domenico Morgante; Philippe Herreweghe; Christopher Hogwood; Ton Koopman; Davitt Moroney; Christophe Rousset; Skip Sempé; Andreas Staier; Bob van Asperen.


Discografia :
J.S. Bach Cembalokonzerte ( 1972 );
J.S. Bach Das Wohltemperierte Klavier 1-2 ( 1973 );
J.S. Bach Suite francesi ed inglesi ( 1974 );
J.S. Bach 6 Concerti brandeburghesi ( 1977 );
Henry Purcell ( 2003 );
W. Byrd ( 2005 );
F. Copuerin ( 2005 );
G. Leonhardt plays historic harpischord ( 2005 );
J.S. Bach. Arte della fuga ( 2006 );
J.S. Bach. Kantaten ( 60 CD ) ( 2007 );
J.S. Bach Variazioni Goldberg ( 2007 );
Jubilee Edition 80th Anniversary ( 2008 );
G. Leonhardt Edition ( 2009 );
G. Frescobaldi ( 2010 );
D. Scarlatti ( 2010 );
J.P. Swwelinck ( 2010 );
L. Copuerin ( 2010 ).