domenica 9 luglio 2017

CAMILLE PISSARRO

Jacob Abraham Camille Pissarro nasce a Chralotte Amalie ( Francia ) il 10 Luglio 1830, muore nel 1903.
Famosissimo Pittore, tra i maggiori Esponenti dell'Impressionismo.

Da ragazzo è commesso nella bottega di merciaio del padre, ed avendo una grande passione per il disegno, appena poté Pissarro scappò di casa alla volta del Nicaragua, dove eseguì i suoi primi dipinti per pagarsi il viaggio per l'Europa. A Parigi frequenta l'Ecole des Beaux-Arts e studia le Opere di G. Courbet, C.F. Daubigny e J.B.C. Corot, che lo colpiscono in modo particolare.
Dal 1859 inizia a frequentare l'Académie Suisse, dove conosce C. Monet. Si reca a dipingere ' en plein air ' nei piccoli paesi di periferia e lungo i fiumi. Nello stesso anno partecipa per la prima volta al Salon con un paesaggio di Montmorency.

Nel 1861 diventa amico di P. Cezanne e Guillamin.

Nel 1861 e nel '63 viene rifiutato al Salon; per questo decide di esporre al Salon des Refusés.
Come molti altri Pittori, è un assiduo frequentatore del Café Guerbois, il locale di Batignolle dove si tengono accese discussioni sull'arte.

Per il suo carattere aperto e conciliante, il suo aspetto simile ad un profeta con la lunga barba bianca, e gli incoraggiamenti che sapeva infondere nei giovani artisti venne visto da tutti gli impressionisti come l'anima che seppe mantenere unito il gruppo per tanti anni.

La sua Pittura è Impressionista, nel senso che egli sente la mobilità della luce e degli effetti cromatici. Sebbene dipinga en plein air, medita e studia a lungo, organizzando gli oggetti rappresentati così da dar loro, pur senza contorni definiti, una solidità che influenzerà lo stesso Cézanne.

Nessun commento:

Posta un commento