mercoledì 26 luglio 2017

EVITA PERON

María Eva Duarte de Perón, nasce il 7 Maggio 1919, muore il 26 Luglio 1952.
Attrice, Politica, Sindacalista argentina, seconda moglie del presidente J.D. Peron.
È di solito indicata come Eva Perón, o con l'affettuoso diminutivo in lingua spagnola  Evita.

Il Decalogo dell'Anzianità :
La preoccupazione speciale di Evita per gli anziani la portò a scrivere e a proclamare il 28 Agosto del 1948 il “Decálogo de la Ancianidad” (Decalogo dell'Anzianità), ovvero una serie di diritti degli anziani.
Diritto all'assistenza: tutti gli anziani hanno diritto ad una protezione completa per conto della loro famiglia. In caso di necessità, lo Stato, fornirà tale protezione direttamente o tramite istituti o fondazioni create a tale scopo[...]
Diritto alla casa: il diritto ad un alloggio con i comfort minimi di igiene è una requisito inerente alla condizione umana.
Diritto all'alimentazione: deve essere fornita in modo particolare un'alimentazione sana e adeguata all'età e allo stato fisico di ogni anziano.
Diritto al vestiario: il vestiario decoroso e appropriato al clima completa il diritto sopra citato.
Diritto all'attenzione della salute fisica: la cura della salute fisica degli anziani deve essere una preoccupazione permanente.
Diritto all'attenzione della salute mentale: è necessario assicurare il libero esercizio di espansione spirituale, concorde con la morale e il culto.
Diritto al tempo libero: alla persona anziana deve essere riconosciuto il diritto di godere un minimo di intrattenimenti in modo da poter affrontare con soddisfazione le loro ore libere.
Diritto al lavoro: Quando lo stato di salute e le condizioni dell'anziano lo permettono, l'occupazione attraverso il lavoro produttivo deve essere fornito. Si eviterà così il declino della personalità.
Diritto di espansione: il patrimonio dell'anziano è quello di godere della tranquillità, libero da ansie e preoccupazioni negli ultimi anni di esistenza.

Diritto al rispetto: l'anzianità ha il diritto al rispetto e alla considerazione degli altri.

MICK KAGGER

Sir Michael Philip Jagger, nasce il 26 Luglio 1943.
Cantautore, Musicista, Attore britannico, componente e storico frontman dei Rolling Stones oltre che una delle più grandi personalità della Musica di tutti i tempi.


Discografia solista :

Studio :
  • She's the boss
  • Primitive cool
  • Wandering spirit
  • Goddess in the Doorway
Colonne sonore :
  • Alfie

Raccolte :
  • The very best of Mick Jagger

Singoli principali :
  • Memo from Turner
  • Just another night
  • Dancing in the street
  • Lucky in love
  • Let's work
  • Sweet thing
  • God gave me everything I want
  • Visions of Paradise
  • Old Habits Die Hard
  • Charmed life

Filmografia :

Attore :

  • I fratelli Kelly
  • Sadismo
  • Wings of ash

  • Running out of luck
  • Freejack
  • Bent
  • L'ultimo gigolò
  • Hickenlooper
  • Enigma
  • La rapina perfetta

ADOLFO CELI

Adolfo Celi, nasce il 27 Luglio 1922, muore nel 1986.
Attore, Regista e Sceneggiatore italiano.


Filmografia ( parziale ) :



Cinema :

  • Un americano in vacanza
  • La città dei ragazzi, regia di L. Comencini
  • Proibito rubare, regia di L. Comencini
  • Emigrantes, regia di A. Fabrizi
  • Le belle famiglie
  • Tre notti d'amore
  • Rapina al sole
  • Slalom, regia di L. Salce
  • El Greco, regia di L. Salce
  • E venne un uomo, regia di E. Olmi
  • Agente 007 – Thunderball : operazione tuono
  • Yankee, regia di Tino Brass
  • Le piacevoli notti
  • Tutti pazzi meno io
  • Ad ogni costo
  • Sentenza di morte
  • La morte bussa due volte
  • Diabolik
  • L'alibi, regia di V. Gassman
  • L'arcangelo
  • Un detective
  • Io, Emmanuelle
  • Frammenti di paura
  • Brancaleone alle crociate, regia di M. Monicelli
  • L'occhio nel labirinto
  • Fratello sole sorella luna, regia di F. Zeffirelli
  • La villeggiatura
  • Il sorriso del grande tentatore, regia di D. Damiani
  • Il venditore di palloncini
  • Amici miei, regia di M. Monicelli
  • Come una rosa al naso, regia di F. Rossi
  • Febbre da cavallo, regia di Steno
  • Signore e Signori buonanotte
  • Il genio
  • Viaggio di paura
  • L'Uomo di Corleone
  • Pane, burro e marmellata
  • Professor Kranz tedesco di Germania, regia di L. Salce
  • Café Express, regia di Nanni Loy
  • Innamorato pazzo
  • Di Padre in figlio, regia di A. e V Gassman
  • Amici miei atto II, regia di M. Monicelli
  • Amici miei atto III, regia di Nanni Loy

ALEXANDRE DUMAS FIGLIO

Alexandre Dumas figlio, nasce a Parigi ( Francia ) il 27 Luglio 1824, muore nel 1895.
Scrittore e Drammaturgo francese, figlio di Alexandre Dumas.

Come il Padre, è stato un Autore di grande successo ed è noto soprattutto per il suo Romanzo ' La Signora delle camelie ' a cui si ispira ' La Traviata ' di G. Verdi, e per sue Opere Teatrali ' Le Fils naturel ' e ' Un Père prodigue '.

Opere :

Romanzi o racconti principali :

  • Aventures de quatre femmes et d'un perroquet
  • Césarine
  • La Dame aux Camélias
  • Le Docteur Servan
  • Antonine
  • La Vie à vingt ans
  • Le Roman d'une femme
  • Les Quatre Restaurations
  • Tristan le Roux
  • Trois hommes forts
  • Histoire de la loterie du lingot d'or
  • Diane de Lys
  • Le Régent Mustel
  • Contes et nouvelles
  • La Dame aux perles
  • L'Affaire Clémenceau, Mémoire de l'accusé

Saggi :

  • Le memorie di Garibaldi

Principali Opere teatrali e adattamenti :

  • Le Bijou de la Reine
  • Le Verrou de la Reine
  • Atala
  • La Dame aux camélias
  • Diane de Lys
  • Le Demi-Monde
  • La Question d'argent
  • Le Fils naturel
  • Un Père prodigue
  • L'Ami des femmes
  • Les Idées de Mme Aubray
  • Une visite de noces
  • La Princesse Georges
  • La Femme de Claude
  • Monsieur Alphonse
  • L'Étrangère
  • La Princesse de Bagdad
  • Denise
  • Francillon

VINCENTE MINNELLI

Lester Anthony Minnelli, in arte Vincente, nasce a Chicago ( U.S.A. ) il 28 Febbraio 1903, muore il 25 Luglio 1986.

Regista statunitense. Padre di Liza Minnelli.

Premi e Riconoscimenti :

Premio Oscar : 1951 – 1958

Filmografia :

  • Due cuori in cielo
  • Il signore in marsina
  • Incontriamoci a S. Louis
  • L'ora di New York
  • Jolanda e il Re della samba
  • Tragico segreto
  • Il pirata
  • Madame Bovary
  • Il padre della sposa
  • Papà divento nonno
  • Un americano a Parigi
  • Il bruto e la bella
  • Storia di 3 amori
  • Spettacolo di varietà
  • Birgadoon
  • 12 metri d'amore
  • La tela del ragno
  • Uno straniero tra gli angeli
  • Brama di vivere
  • The e simpatia
  • La donna del destino
  • Il settimo peccato
  • Gigi
  • Come sposare una figlia
  • Qualcuno verrà
  • A casa dopo l'uragano
  • Susanna agenzia squillo
  • I 4 cavalieri dell'apocalisse
  • Due settimane in un'altra città
  • Una fidanzata per papà
  • Ciao Charlie
  • Castelli di sabbia
  • Nina

MARIA GRAZIA CUCINOTTA

Maria Grazia Cucinotta nasce a Messina il 27 Luglio 1968.
Nota Attrice cinematografica, Regista.

È conosciuta internazionalmente per la sua partecipazione, accanto a Massimo Troisi, al Film italiano ' Il Postino ' e per essere comparsa nel Film di ' 007 – Il Mondo non basta '.
Filmografia :
Cinema :

  • 1990 Viaggio d'amore.
  • 1990  Vacanze di Natale '90.
  • 1993  Abbronzatissimi 2.
  • 1993  Cominciò tutto per caso.
  • 1993  Alto rischio.
  • 1994  Il Postino.
  • 1995  Il Giorno della Bestia.
  • 1995  I Laureati.
  • 1996  Il Sindaco.
  • 1996  Italiani.
  • 1997  Il Decisionista.
  • 1997  Camere da letto.
  • 1997  A Brooklyn state of mind.
  • 1998  La seconda Moglie.
  • 1998  Ballad of the Nightingale.
  • 1999  Il Mondo non basta.
  • 2000  Ho solo fatto a pezzi mia moglie.
  • 2000  Just One Night.
  • 2000  Maria Maddalena.
  • 2001  Stregati dalla luna.
  • 2003  Mariti in affitto.
  • 2003  Vaniglia e cioccolato.
  • 2003  Miracolo a Palermo!
  • 2005  All the Invisble Children.
  • 2007  Sweet sweet Marja.
  • 2007  Last Minute Marocco.
  • 2008  Io non ci casco.
  • 2008  Black flowers.
  • 2008  La bella società.
  • 2008  Viola di mare.
  • 2009  L'imbroglio nel lenzuolo.
  • 2010  Un giorno della vita.
  • 2010  Il Bene dal Male.
  • 2010  The Museum of Wonders.
  • 2011  Il Rito.
  • 2012  Teresa Manganiello.
  • 2012  La Tana del bianconiglio.
  • 2013  C'è sempre un perché.
  • 2014  Il Gioco del destino.
  • 2014  Maldamore.
  • 2014  La Moglie del Sarto;
  • 2015 Nomi e cognomi;
  • 2015 Magic card;
  • 2016 I Siciliani.



LUDOVICO SFORZA DETTO ' IL MORO '

Ludovico Maria Sforza detto ' Il Moro ' nasce a Vigevano ( Pavia ) il 27 Luglio 1452, muore nel 1508.
Duca di Bari e Duca di Milano.

Quando il padre Francesco morì nel 1466 il primogenito Galeazzo Maria, fratello maggiore di Ludovico, divenne Duca. Dopo l'assassinio di quest'ultimo, nel 1476, gli succedette il figlio Gian Galeazzo Maria Sforza, allora di soli sette anni. Ludovico, con l'aiuto del fratello Sforza Maria tentò di opporsi alla reggenza di Bona di Savoia, madre di Gian Galeazzo Maria. Il Ducato era in quegli anni nelle mani di Cicco Simonetta, consigliere di fiducia di Bona. Ludovico e il fratello cercarono di sconfiggerlo con le armi. Sforza Maria morì, forse avvelenato, a Varese Ligure, mentre Ludovico fu costretto all'esilio a Pisa.

L'anno dopo riuscì nell'opera di riconciliarsi con Bona e di far condannare a morte il Simonetta.

Nel 1480 obbligò Bona a lasciare Milano per il castello di Abbiate ( oggi Abbiategrasso ) ed assunse la reggenza in nome del nipote. Si dice che il Simonetta avesse detto a Bona: Io perderò la testa, ma voi lo stato; da questo episodio cominciò la fama di doppiezza di Ludovico.
Muovendosi in modo accorto fra alleanze e tradimenti e avvantaggiandosi delle rivalità esistenti fra gli stati italiani, Ludovico riuscì ad ottenere per Milano una certa supremazia.

Temendo soprattutto la potenza della confinante Venezia mantenne alleanze con la Firenze di Lorenzo il Magnifico, con Ferdinando I Re di Napoli e con il Papa Alessandro VI Borgia.
La nipote di Ferdinando, Isabella d'Aragona, andò sposa a Gian Galeazzo Maria Sforza, mentre il fratello di Ludovico Ascanio era stato creato cardinale. Per contrastare la presenza veneziana in Romagna, appoggiò la nipote Caterina Sforza, Signora di Imola e Forlì.

Nel 1491 sposò Beatrice d'Este, figlia di Ercole I d'Este, Duca di Ferrara. Dal matrimonio nacquero Massimiliano e Francesco.

Sotto la reggenza del Moro, Milano ebbe un periodo d'oro, con la presenza alla corte ducale di Artisti come Leonardo e il Bramante, e di molti altri pittori, musicisti e poeti.

Un'amante di Ludovico, Cecilia Gallerani, venne ritratta da Leonardo nel famosissimo dipinto della Dama con l'Ermellino ora a Cracovia, e un'altra, forse Lucrezia Crivelli nella Belle Ferronniére al Louvre ( Parigi ).Su iniziativa di Ludovico la chiesa delle Grazie venne ricostruita dal Bramante, e nel suo refettorio Leonardo realizzò il celeberrimo Cenacolo.

Nello stesso periodo vennero realizzate molte opere di ingegneria civile e militare come canali e fortificazioni e la coltivazione del Gelso, legato alla produzione di tessuti di Seta, divenne elemento fondamentale dell'economia lombarda. A questo proposito vi è anche l'ipotesi che il suo nomignolo Moro sia collegabile al nome del gelso, chiamato in latino Morus trasformatosi in "morun" nel dialetto lombardo.

BIBBIA - IL CANE

Il Cane ( in ebraico ' keleb ', in greco ' kuon ' ), fedele amico dell'Uomo, nell'antichità era utilizzato per la guardia dei greggi e la caccia.

A causa della sua aggressività, dovuta all'abbandono e al maltrattamento da parte dell'Uomo, il Cane non godeva di buona fama.

Spesso gruppi di randagi, ridotti alla fame diventavano pericolosi e, secondo una comune credenza, il loro morso provocava la malattia contagiosa della rabbia.

Per tale ragione troviamo nella Bibbia espressioni di disprezzo collegate al simbolismo canino e proverbi che riflettono una concezione negativa e violenta del Cane.

Nella comune espressione simbolica, l'appellativo di ' cane ' è impiegato nei riguardi dei Popoli impuri e di solito designa personaggi pagani ed eretici.

Vi sono anche testimonianze positive in alcuni detti evangelici e nel Racconto del Libro di Tobia.

MUSICA - RADIO 3 RAI - 26 LUGLIO 2017 - ORE 20,30 - PROMS

Stasera, Mercoledì 26 Luglio 2017 alle Ore 20.30 :

In diretta Euroradio da Londra, Royal Albert Hall
PROM 16

BBC Symphony Orchestra
Direttore Ilan Volkov
Pianoforte Steven Osborne


Franz Liszt
Hamlet, poema sinfonico n. 10 da Shakespeare
 - Sehr langsam und düster (Molto lento e cupo)

Julian Anderson
The Imaginary Museum
Concerto per pianoforte e orchestra (prima esecuzione assoluta)

Franz Liszt
Von der Wiege bis zum Grabe (Dalla culla alla tomba)
poema sinfonico n. 13 da un dipinto di Michad Zichy
 - Die Wiege (La culla). Andante
 - Der Kampf um’s Dasein (La lotta per la vita). Agitato rapido
 - Zum Grabe, die Wiege des zukünftigen Lebens (Alla tomba, culla della vita futura). Moderato quasi andante

Modest Musorgskij
Quadri di un’Esposizione (orchestrazione di Maurice Ravel)
- Promenade
- Gnomus
- Promenade
- Il vecchio castello
- Promenade
- Les Tuileries
- Bydlo
- Promenade
- Balletto di pulcini nei loro gusci
- Samuel Goldberg e Schmuyle
- Promenade
- Il mercato di Limoges
- Catacombae – Sepulchrum Romanum (Cum mortuis in lingua mortua)
- La capanna su zampe di gallina (Baba Jagà)

- La grande porta di Kiev


martedì 25 luglio 2017

STORIA – L’ANDREA DORIA – 26 LUGLIO 1956

     

L'Andrea Doria è stato un transatlantico della Italia – Società di Navigazione, gruppo IRI – Finmare, meglio conosciuta nel mondo della navigazione internazionale come "Italian Line". Costruito ai cantieri navali Ansaldo di Genova Sestri Ponente, fu varato il 16 Giugno 1951 ed effettuò il suo viaggio inaugurale il 14 Gennaio 1953.

La turbonave prese il suo nome dall'ammiraglio ligure del XVI Secolo Andrea Doria.
Poteva portare fino a 1241 passeggeri e, quando venne varata, rappresentava uno dei punti d'orgoglio dell'Italia che stava allora cercando di ricostruire la propria reputazione dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Degna erede dei transatlantici degli Anni ’30 , l'Andrea Doria era considerata la più bella nave passeggeri della flotta italiana di linea ed era apprezzata ancora più per la sicurezza e la bellezza dei suoi interni di lusso, che la facevano preferire a molti altri transatlantici di altre compagnie Internazionali.

Il 25 Luglio del 1956, in allontanamento dalla costa di Nantucket e diretta a New York ( U.S.A. ), l'Andrea Doria si scontrò con il mercantile svedese Stockholm della Swedish America Line, in quello che fu uno dei più famosi e controversi disastri marittimi della storia.

Sebbene quasi tutti i passeggeri sopravvissero, morirono 5 passeggeri della Stockholm e 46 dell'Andrea Doria per la maggior parte alloggiati nelle cabine investite dalla prua della nave svedese, il transatlantico, con una murata completamente squarciata, si coricò su un fianco e affondò la mattina di Giovedì 26 Luglio 1956, alle Ore 10:15, dopo 11 Ore dalla collisione, davanti alle coste statunitensi. L'inclinazione della nave rese inutilizzabili metà delle lance di salvataggio, tutte quelle sul lato opposto a quello della collisione. In seguito al disastro del Titanic del 1912 erano state migliorate le procedure di comunicazione di emergenza e si poterono chiamare altre navi in soccorso, inoltre le procedure e le manovre di evacuazione furono veloci ed efficienti.

L'incidente ricevette una grande copertura dai media; l'Andrea Doria fu l'ultimo grande transatlantico a naufragare prima che l'aereo si imponesse come mezzo di trasporto per le lunghe traversate dell'Oceano Atlantico.

Il relitto dell'Andrea Doria, mai recuperato, giace tuttora posato sul fianco di dritta a una profondità di 75 metri. Le spedizioni più recenti hanno constatato come nel corso degli anni il materiale di pregio sia stato razziato da sommozzatori non autorizzati.


Gemello dell'Andrea Doria era il Cristoforo Colombo, varato nel 1952 e smantellato nel 1982. L'unità era stata sostituita dal Leonardo Da Vinci, molto simile nell'aspetto, ma con alcuni accorgimenti tecnici apportati dopo l'esperienza del naufragio.

MOSTRE – ROMA – 50 RITRATTI DI ‘ PRIMI PIANI DI ICONE DEL CINEMA ITALIANO ‘ – FINO AL 24 SETTEMBRE 2017

Federico Fellini e le sue matite, Monicelli ' monaco ' in rosso, Mastroianni che cammina sulla spiaggia de ‘ La dolce vita ‘, un'ironica Monica Vitti e una estatica Ornella Muti, lo sguardo implacabile di Robert Mitchum e ancora, fra gli altri, Mariangela Melato, Sergio Leone, i fratelli Taviani, Dario Argento, Lino Banfi e Edwige Fenech, Massimo Troisi, Sophia Loren, Nino Manfredi, Carlo Verdone, Pupi Avati, Lina Wertmuller, Franco Nero.


Sono fra i Protagonisti dei 50 Ritratti di 'Primi Piani - Le icone del Cinema italiano fotografate da Pino Settanni', la Mostra allestita a Roma dal 26 Luglio al 24 Settembre 2017 al Teatro dei Dioscuri al Quirinale, promossa e organizzata da Istituto Luce Cinecittà.

Le Immagini della Mostra provengono tutte dal Fondo Fotografico Pino Settanni ( 1949-2010 ), che l'Archivio Luce ha acquisito nel 2015: oltre 60.000 Scatti, di cui il Luce va completando digitalizzazione e catalogazione e organizzando eventi espositivi per diffondere l'Opera di questo Artista, tra Fotografia, Realtà, e Cinema.

KUBRICK E LA MUSICA

"Per quanto bravi possano essere i nostri migliori Compositori, non sono certo un Beethoven,
un Mozart o un Brahms.
Perché usare della Musica che è meno valida quando c'è una tale quantità di grandi musiche
per Orchestra, del passato e della nostra stessa epoca, che si possono utilizzare ?
Quando si fa il montaggio di un Film, è di grande aiuto poter sperimentare con diversi brani
musicali per vedere come funzionano con una certa scena.
Questa non è affatto una prassi poco comune.
Bene, con un po' più d'attenzione e di riflessione, queste colonne musicali provvisorie possono
diventare le musiche definitive. Quando completai il montaggio di 2001: Odissea nello spazio,
mi basai su una colonna musicale provvisoria per quasi tutte quelle musiche che alla fine vennero
usate nel Film.
Poi, come si fa normalmente, assunsi un compositore molto famoso per scrivere la partitura.
Lui ed io esaminammo il film con grande attenzione, lui ascoltò queste musiche provvisorie
( Strauss, Ligeti, Katchaturian ) e trovò che andavano bene e che sarebbero servite da traccia per le
finalità musicali di ogni sequenza; eppure scrisse e registrò una partitura che non sarebbe potuta
essere più distante dalla musica che avevamo ascoltato e che secondo me, cosa ben più grave,
era completamente inadeguata al Film.
Il giorno della prima si avvicinava, non c'era neppure il tempo di pensare ad un'altra partitura,
e se non fossi stato in grado di usare quella musica che già avevo selezionato per la colonna
musicale provvisoria, non so cosa avrei fatto....."
"Inizialmente credevo che per Barry Lyndon fosse giusto usare soltanto musiche del XVIII Secolo. Ma le regole che talvolta ci si impone si dimostrano poi inutili e controproducenti.
Credo di aver ascoltato tutti i dischi di musica del XVIII secolo in commercio. Uno dei problemi che emerse ben presto fu che non esistono temi d'amore tragico nella musica del XVIII Secolo. Così alla fine decisi di usare l'Opera 100 di F. Schubert, il Trio in mi bemolle, scritto nel 1828. E' un magnifico brano di musica e possiede proprio quell'equilibrio contenuto, tra il tragico e il romantico, senza quell'impeto eccessivo proprio del tardo romanticismo.
Chiesi inoltre a L. Rosenman di orchestrare la Sarabanda di Haendel secondo uno stile più drammatico di quello in uso nelle composizioni del XVIII secolo. Questo per un altro problema riguardante la musica del XVIII Secolo. Non è proprio molto drammatica. Ascoltai per la prima volta quel tema di Haendel suonato alla chitarra e, cosa alquanto strana, mi fece pensare ad Ennio Morricone. Credo che funzionasse bene nel Film, e l'orchestrazione semplicissima non lo faceva sembrare fuori posto."
"A meno di non volere una musica pop, non vedo alcun motivo per non avvalersi della grande musica per orchestra del passato e del presente. Questa musica può essere utilizzata nella sua forma convenzionale oppure sintetizzata, come fu fatto per Beethoven in alcune scene di Arancia Meccanica. Ma non c'è molta logica nell'assumere un compositore che, per quanto sia bravo, non è un Mozart né un Beethoven. Sicuramente esiste una vasta scelta di musica per orchestra, incluse le opere contemporanee e d'avanguardia. Ciò vi permette inoltre di sperimentare la musica durante la fase del montaggio ed in alcuni casi di montare una scena in base alla musica. Non è una cosa che si usa fare facilmente durante la normale lavorazione di un Film"


2001 Odissea nello Spazio :

Così parlò Zarathustra ( R. Strauss);
Sul bel Danubio Blu ( J. Strauss Jr. );
Gayane Ballet Suite ( A.I. Kachaturian );
Atmospheres, ( G. Ligeti );
Lux Aeterna, Requiem,

Arancia Meccanica :

Main Theme ( W. Carlos );
Singin' in the rain ( G. Kelly );
Ouverture Guglielmo Tell ( G. Rossini )
Ouverture La Gazza Ladra;
Sinfonia n. 9 ( L. van Beethoven );

Barry Lyndon :

Women of Ireland ( The Chieftains );
Sarabande ( G.F. Haendel );
Idomedeo ( W.A. Mozart );
Concerto per Violoncello ( A. Vivaldi );
Concerto per 2 Clavicembali e Orchestra ( J.S. Bach );

Shining :

Main titles ( W. Carlos and R. Elkind );
Lontano ( G. Ligeti );
Full Metal Jacket Surfin' Bird ( The Trashmen );
Paint it black ( The Rolling Stone );
Mickey Mouse Club March ( W. Disney );

Eyes Wied Shut :

Russian Waltz ( D. Shostakovitch );
Baby did a bad bad thing ( C. Isaak );
Musica Ricercata II ( G. Ligeti ).

Tag :

BLAKE EDWARDS

Blake Edwards, nasce negli U.S.A. il 26 Luglio 1922, muore nel 2010.
Regista, Sceneggiatore, Attore e Produttore cinematografico.


Premi e Riconoscimenti :

Premio Oscar onorario : 2004

David di Donatello : 1983


Filmografia :

Regista :

  • Quando una ragazza è bella
  • Colui che rise per ultimo
  • Le avventure di Mister Cory
  • La tentazione del Signor Smith
  • In licenza a Parigi
  • Operazione sottoveste
  • In due è un'altra cosa
  • Colazione da Tiffany
  • Operazione terrore
  • I giorni del vino e delle rose
  • La Pantera Rosa
  • Uno sparo nel buio
  • La grande corsa
  • Petere Gunn : 24 ore per l'assassino
  • Hollywood Party
  • Uomini selvaggi
  • La Pantera Rosa colpisce ancora
  • La Pantera Rosa sfida l'Ispettore Clouseau
  • La vendetta della Pantera Rosa
  • 10
  • Victor Victoria
  • Sulle orme della Pantera Rosa
  • La Pantera Rosa – il mistero Clouseau
  • Così è la vita
  • Appuntamento al buio
  • Intrigo ad Hollywood
  • Nei panni di una bionda
  • Il figlio della Pantera Rosa

Tag :