Passa ai contenuti principali

Translate

RICHARD STRAUSS

Nasce l'11 Giugno 1864 a Monaco di Baviera, muore l' 8 Settembre 1949.

Richard Strauss non è stato solo un Compositore geniale, ma ha anche ridefinito il ruolo del Musicista nella Società. Sebbene avesse già una solida base finanziaria, Strauss dimostrò che un compositore può vivere del suo Lavoro. Nel suo tempo questo non era certo un concetto assodato. Fra le altre cose lavorò perché il compositore partecipasse agli utili per ogni Esecuzione della sua musica. Partendo da questo principio giunse alla conclusione che il comporre fosse una Professione vera e propria, e che quindi l'ammontare del compenso fosse comparabile a quello di un medico o di un giurista. Questo punto di vista era contrario al ruolo ricoperto fino ad allora dall'Artista nella società. Per questa ragione Strauss dovette difendersi contro il rimprovero di essere particolarmente versato negli affari ma anche molto avaro, una cattiva fama che in parte gli resta ancora oggi.
Per raggiungere questi suoi scopi, nel 1889 Strauss pensò di fondare una sorta di Sindacato dei Compositori assieme a H. Sommer e F. Rosch.
Anche da questa sua iniziativa nel 1903 venne fondata la Società per i Diritti nelle Rappresentazioni Musicali e nella Riproduzione Meccanica.
Da notare che la Cilla di Garmisch dove Strauss trascorse gli ultimi anni della sua vita era chiamata Villa Salome, perché acquistata con i Diritti d'Autore dell'Opera Omonima.
Volendo riassumere lo stile di Strauss notiamo che esso è molto vario e svincolato e quindi privo di un senso di evoluzione nel linguaggio che muta anche in maniera drastica e netta da una composizione all’altra. Abbiamo una prima fase in cui troviamo un legame col Romanticismo tedesco di Schubert, Schumann e Brahms in cui compose la ' Burleske fur Klavier und Orchester '.
Una seconda fase, quella più lungimirante, è quella influenzata da Ritter, Liszt e Wagner, in cui Strauss compone i poemi sinfonici, per poi sfiorare quasi il primo espressionismo e la politonalità del primo Schonberg con ' Elektra ', l'Opera di Strauss più innovativa tra tutte le sue Composizioni. L’ultima fase vede invece un brusco ritorno al passato in cui Strauss si orienta verso un neoclassicismo manieristico e tonale ispirato alla Musica del Settecento rivista in chiave ironica, alternato a fasi politonali più moderne rappresentate dai due cicli di lieder del 1918 e concluse con le ' Metamorfosi ' per 23 Solisti d'Archi ( 1946 ) composte come commento alla catastrofe bellica.
Nel '48 Strauss completò il suo ultimo Lavoro maggiore, ' Vier letzte Lieder ', per Voce femminile e Orchestra ( rappresentata nel '50 ), che rappresenta di certo la sua Opera Vocale più nota.


Opere :
Poemi sinfonici :
Don Juan ( 1888 );
Macbeth ( 1888 );
Morte e Trasfigurazione ( 1889 );
I Tiri burloni di Till Eulenspiegel ( 1895 );
Così parlo Zarathustra ( 1896 );
Don Chisciotte ( 1897 );
Vita d'Eroe ( 1898 );
Sinfonia domestica ( 1903 );
Sinfonia delle Alpi ( 1915 );


Composizioni Orchestrali :
Romanza per Clarinetto ( 1879 );
Concerto per Violino e Orchestra ( 1881 );
Concerto per Corno n.1 ( 1882 );
Romanza per Violoncello ( 1883 );
Burlesca per Pianoforte e Orchestra ( 1890 );
Concerto per Corno n.2 ( 1942 );
Concerto per Oboe e piccola Orchestra ( 1945 );
Duetto-Concertino per Clarinetto, Fagotto, Arpa e Archi ( 1947 );
Musica da Film per ' Rosenkavalier ' ( 1925 );


Opere Liriche :
Guntram ( 1894 );
Feuersnot ( 1901 );
Salome ( 1905 );
Elektra ( 1909 );
Il Cavaliere della Rosa ( 1911 );
Ariadne auf Naxos ( 1912 );
La Donna senz'ombra ( 1919 );
Intermezzo ( 1924 );
Die agyptische Helena ( 1928 );
Arabella ( 1933 );
La Donna silenziosa ( 1935 );
il Giorno della Pace ( 1938 );
Daphne ( 1938 );
Die Liebe der Danae ( 1940 );
Capriccio ( 1942 ).

Musica per Balletto :
Josephslegende ( 1914 );
Schlagobers ( 1924 ).

Cori a Cappella :
2 Cori a 16 Voci.

Musica da Camera :
Concertante per 2 Violini, Violoncello e Pianoforte ( 1875 );
2 Trii per Violino, Violoncello e Pianoforte ( 1877 );
Introduzione, Tema e Variazioni per Corno e Pianoforte ( 1878 );
Introduzione, Tema e Variazioni per Flauto e Pianoforte ( 1879 );
Quartetto per Archi ( 1880 );
Standchen per Violino, Viola, Violoncello e Pianoforte ( 1881 );
Variazioni per Quartetto d'Archi ( 1883 );
Festmarsch per Violino, Viola, Violoncello e Pianoforte ( 1884 );
Sonata per Violoncello e Pianoforte ( 1882 );
Quartetto per Archi ( 1882 );
Sonata per Violino e Pianoforte ( 1887 );
Andante per Corno e Pianoforte ( 1888 );
2 Pezzi per Violino, Viola, Violoncello e Pianoforte ( 1893 ).


Commenti

Visualizzazioni totali