lunedì 31 ottobre 2016

CINEMA – FLOP AI BOTTEGHINI U.S.A. PER ‘ INFERNO ‘ – FORSE ANCHE GLI AMERICANI HANNO CAPITO CHE NON NE VALE LA PENA DI FARE QUESTI FILM…

Clamoroso flop per "Inferno", il terzo Film tratto dai Romanzi di Dan Brown che ha riportato sullo schermo Tom Hanks nella parte dl simbolista Robert Langdon.

Lo skyline fiorentino che fa sfondo alle avventure del Professore di Harvard e della sua partner del momento, la Dottoressa Sienna Brooks (Felicity Jones), non ha conquistato gli Spettatori ai botteghini nordamericani e la Pellicola e' arrivata seconda al debutto del fine settimana, con appena 15 Milioni di Dollari, la metà di quanto pronosticato alla vigilia.

Il Flop è stato anche il quarto consecutivo per Ron Howard, uno dei più affermati Registi di Hollywood, Premio Oscar 2002 per "Beautiful Mind". "Inferno", costato 75 Milioni di Dollari, e' stato battuto dal low cost (16,5 Milioni di spese di produzione) di Tyler Perry "Boo! A Madea Halloween", rimasto in testa al box office per la seconda settimana consecutiva.


Premio di consolazione per la Sony sono stati i 135 Milioni recuperati in due settimane di proiezione all'Estero.

FOTOGRAFIA – WORLD PRESS PHOTO, PRIMA VOLTA A NAPOLI

Per la prima volta sbarca a Napoli il World Press Photo, Concorso di Fotografia nato ad Amsterdam nel 1955.

Farà tappa al Museo Pignatelli – Casa della Fotografia.

E sarà inaugurato il 4 Novembre.

World Press Photo Napoli 2016 è organizzato dall’Associazione barese ‘ Culture e Identità Mediterranee ‘ di Vito Cramarossa e Francesco Muciaccia, con il sostegno di Ambasciata Olandese Comune di Napoli.


Vincitore del World Press Photo 2016 è l’australiano Warren Richardson, con uno scatto sulla drammatica situazione dei migranti tra Serbia e Ungheria.

PITTURA – 10 CURIOSITA’ DI VAN GOGH

Van Gogh è uno dei Pittori più amati della Storia dell’Arte ma conoscete le curiosità che contraddistinguono il Pittore fiammingo, oltre al celebre aneddoto dell’orecchio?

L’ORECCHIO TAGLIATO. 
L’’auto mutilazione dell’orecchio sinistro potrebbe rivelare in realtà la vendetta di un “amico”. Secondo alcuni ricercatori storici sarebbe stato Paul Gauguin a mozzare parte del lobo (e non l’orecchio intero). I due vissero insieme per un periodo ed erano soliti litigare. Potrebbe non essere, dunque, un gesto di follia.
.
2. CANDELE. 
Per dipingere di notte Van Gogh indossava spesso un cappello di paglia con delle candele accese poste nella tesa o fissate con alcune mollette. La notte “stellata” era una delle fonti d’ispirazione del Pittore: “Spesso ho l’impressione che la notte sia molto più viva e riccamente colorata del giorno” scrisse in una lettera al fratello Theo.
.
3. LA NOTTE STELLATA. 
Una delle Opere più famose dell’Artista fu dipinta alla finestra di un Ospedale: quello di Saint Paul de Mausole, vicino Saint Rémy, dove lo stesso Pittore chiese di essere ricoverato nel Maggio 1889.
.
4. IL NOME. 
Vincent Van Gogh ereditò il nome del fratellino nato morto.
.
5. BREVE MA INTENSO. 
Van Gogh iniziò a dipingere solo all’età di 27 anni, nonostante questo fu molto prolifico: si attestano circa 900 Dipinti (in media 2 alla settimana) e 1100 Disegni realizzati prima della sua morte, a 37 anni.
.
6. IL GIALLO VAN GOGH. 
Il “giallo cromo” – la cifra stilistica che contraddistingue l’Artista – un esempio ne sono i Girasoli o La camera di Arles, doveva essere molto più brillante quando fu steso su tela. Con il tempo, questo pigmento instabile è sbiadito.
.
7.BRUTTO, SPORCO E… 
Jeanne Calment, una francese di Arles che lo incontrò nel suo Negozio, lo descrisse come un tipo “sporco, mal vestito e sgradevole, per niente cortese e malato. Lo chiamavano ‘ pazzo ‘ .
.
8. WANNABE. 
Prima di tentare la Carriera pittorica provò a diventare Maestro e Mercante d’Arte.

9. FOTO. 
Vi sarebbe una Foto che potrebbe essere l’unico scatto a immortalare Van Gogh. L’immagine risalirebbe al 1887. Il Pittore non amava essere fotografato. Per gli esperti del Van Gogh Museum di Amsterdam l’Uomo nella Fotografia non sarebbe l’Artista, perché non gli somiglia.
.
10. SUICIDIO O OMICIDIO? 
Secondo il Libro ‘ Van Gogh The Life ‘, scritto da Steven Naifeh e Gregory White Smith, biografi e vincitori di un Premio Pulitzer Van Gogh non si sarebbe suicidato ma sarebbe stato ucciso da un ragazzo del posto. L’Artista era contro il suicidio e inoltre non fu rinvenuta polvere da sparo sulle sue mani né fu ritrovata l’arma utilizzata.


HALLOWEEN - LA SUA STORIA

Halloween è una Festività di origine celtica celebrata la notte del 31 Ottobre che nel XX Secolo  ha assunto negli Stati Uniti d’America le forme accentuatamente macabre e commerciali con cui è divenuta nota.

L'usanza si è poi diffusa anche in altri Paesi del mondo e le sue manifestazioni sono molto varie: si passa dalle sfilate in costume ai giochi dei bambini, che girano di casa in casa recitando la formula ricattatoria del ‘ trick-or-treat ‘ (dolcetto o scherzetto, in Italia).
Caratteristica della festa è la simbologia legata alla morte e all'occulto, di cui è tipico il simbolo della zucca intagliata, derivato dal personaggio di Jack-o’-Lantern.

La storia di Halloween risale a tempi remoti.
Lo storico N. Rogers , ricercando le origini di Halloween, nota che mentre alcuni studiosi hanno rintracciato le sue origini nella Festa romana dedicata a Pomona- Dea dei frutti e dei semi - o nella festa dei morti chiamata Parentalia, Halloween viene più tipicamente collegata alla festa celtica di Samhain, originariamente scritto Samuin.

Il nome della festività, mantenuto storicamente dai Gaeli e dai Celti nell'arcipelago britannico, deriva dall'antico irlandese e significa approssimativamente "fine dell'estate".

La tesi della derivazione di Halloween da Samhain fu sostenuta da due celebri studiosi di fine Ottocento, Rhŷs e Frazer; secondo il calendario celtico in uso 2000 anni fa tra i popoli dell'Inghilterra, dell' Irlanda e della Francia settentrionale, l'anno nuovo incominciava il 31 Ottobre.
Nell'840, sotto Papa Gregorio IV, la Chiesa Cattolica istituì ufficialmente la Festa di Ognissanti per il 1º novembre: probabilmente questa scelta era intesa a creare una continuità col passato, sovrapponendo la nuova festività cristiana a quella più antica. A conferma, Frazer osserva che, in precedenza, Ognissanti era già festeggiato in Inghilterra il 1º Novembre.

Tuttavia lo storico Hutton l'ha messa in discussione, osservando come Ognissanti venisse celebrato da vari secoli prima di divenire festa di precetto, in date discordanti nei vari Paesi: la più diffusa era il 13 Maggio, in Irlanda (paese di cultura celtica) era il 20 Aprile, mentre il 1º Novembre era una data diffusa in Inghilterra e Germania (paesi di cultura germanica).
Secondo l'Oxford Dictionary of English folklore: «Certamente Samhain era un tempo per raduni festivi e nei testi medievali irlandesi e in quelli più tardi del folclore irlandese, gallese e scozzese gli incontri soprannaturali avvengono in questo giorno, anche se non c'è evidenza che fosse connesso con la morte in epoca precristiana, o che si tenessero cerimonie religiose pagane.».

L'Associazione centrale col tema della morte sembra affermarsi in un periodo successivo, e appare evidente nella più recente evoluzione anglosassone della festa con le sue maschere macabre.
Dopo che il Protestantesimo ebbe interrotto la tradizione di Ognissanti, in ambito anglosassone si continuò a celebrare Halloween come festa laica.

Negli U.S.A., a partire dalla metà dell'Ottocento, la Festa si diffuse (specialmente a causa dell'immigrazione irlandese) fino a diventare, nel Secolo XX, una delle principali festività statunitensi.


Negli ultimi anni del Secolo la Festività di Halloween ha assunto carattere consumistico, con un oscuramento progressivo dei significati originari. Festeggiamenti che durano interi weekend sono ormai tipici in tutti gli Stati di influenza anglofona. Così in USA, Irlanda, Australia e Regno Unito, Halloween viene festeggiato come una "festa del costume", dove party in maschera e festeggiamenti tematici superano il tipico valore tradizionale del "dolcetto o scherzetto", per dar vita a una nuova tradizione di divertimento, tipica di una gioventù cresciuta.

BUD SPENCER

Bud Spencer, nome d'arte di Carlo Pedersoli, nasce a Napoli il 31 Ottobre 1929.
Muore il 27 Giugno 2016.

Attore, Sceneggiatore, Produttore cinematografico.

Particolarmente noto per i suoi Film in coppia con Terence Hill (con il quale, nel 2010, ha ricevuto il David di Donatello alla carriera).

Come nuotatore è stato il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 Metri Stile Libero, oltre ad essere stato più volte Campione italiano di nuoto a stile libero e in staffetta.


Filmografia :

Cinema :
  • Siluri umani
  • Un eroe dei nostri tempi, regia di M. Monicelli
  • Annibale
  • Dio perdona....io no!
  • Oggi a me.....domani a te!
  • I quattro dell'Ave Maria
  • La collina degli stivali
  • Lo chiamavano Trinità...
  • Il corsaro nero
  • .continuavano a chiamarlo Trinità
  • Quattro mosche di velluto grigio, regia di D. Argento
  • ...più forte ragazzi!
  • Anche gli angeli mangiano fagioli
  • Piedone lo sbirro
  • ...altrimenti ci arrabbiamo!
  • Porgi l'altra guancia
  • Piedone a Hong Kong
  • Charleston
  • I due superpiedi quasi piatti
  • Piedone l'africano
  • Lo chiamavano Bulldozer
  • Pari e dispari
  • Uno sceriffo extraterrestre...poco extra e molto terrestre
  • Io sto con gli ippopotami
  • Piedone d'Egitto
  • Chissa perché...capitano tutte a me
  • Chi trova un amico, trova un tesoro
  • Banana Joe
  • Bomber
  • Cane e gatto
  • Nati con la camicia
  • Non c'è due senza quattro
  • Miami Supercops
  • Superfantagenio
  • Un piede in Paradiso
  • Botte di Natale
  • Al limite
  • Cantando dietro i paraventi, regia di E. Olmi

Televisione :

  • Big Man
  • Detective Extralarge
  • Noi siamo angeli
  • Tre per sempre
  • I delitti del cuoco

ALBERT ' AL ' MOLINARO

Albert Francis "Al" Molinaro, nato con il nome di Umberto Francesca Molinaro, nasce nel 1919, muore il 30 Ottobre 2015.
Attore statunitense, noto per il ruolo di Alfred ' Al ' Delvecchio, il proprietario del locale "Arnold's" nella Serie televisiva ' Happy Days '.


Televisione :
  • La strana coppia ( 1970-75 )
  • Happy Days ( 1974-84 ) 146 Episodi
  • Love Boat
  • Jenny e Chachi ( 1982-83 )

EDUARDO DE FILIPPO

Eduardo De Filippo, nasce il 24 Maggio 1900, muore il 31 Ottobre 1984.
Drammaturgo, Attore, Regista, Poeta, Sceneggiatore italiano.

Fra i massimi esponenti della Cultura italiana del '900, è stato autore di numerosi Drammi teatrali da lui stesso messi in scena e interpretati e, in seguito, tradotti e rappresentati da altri anche all'estero. Autore prolifico e versatile, lavorò nella sua lunga carriera anche nel cinema con gli stessi ruoli ricoperti nell'attività teatrale. Per i suoi alti meriti artistici e i contributi alla Cultura, fu nominato Senatore a Vita dal Presidente S. Pertini.
Fu anche candidato per il Premio Nobel per la Letteratura.

L'aver recitato al fianco di Eduardo è stato, per gli attori già noti al grande pubblico, coronamento della Carriera artistica; per altri un trampolino di lancio. Alcuni di questi sono :


  • A.M. Ackermann
  • Carmelo Bene      
  • Cloris Brosca
  • Lando Buzzanca
  • Carlo Campanini
  • Enzo Cannavale
  • A. Casagrande      
  • Isa Danieli
  • Luca De Filippo
  • Aldo Giuffré
  • Carlo Giuffré
  • M. Laurito
  • Pupella Maggio
  • M. Mastroianni
  • D. Modugno
  • Tina Pica
  • R. Rascel
  • V. Salemme
  • Lina Sastri
  • Delia Scala
  • Franca Valeri
  • Monica Vitti
  • R. Welch
  • P. Stoppa





Teatro ( parziale ) :



  • Farmacia di turno
  • Uomo e galantuomo
  • Ditegli sempre di sì
  • Ogni anno punto e da capo
  • Natale in Casa Cupiello
  • La voce del Padrone
  • Una bella trovata
  • Il coraggio
  • Il dono di Natale
  • L'abito nuovo
  • Che scemenza!
  • La parte di Amleto
  • Non ti pago
  • Napoli milionaria!
  • Questi fantasmi!
  • Fulimena Marturano
  • Le voci di dentro
  • Amicizia
  • Il figlio di Pulcinella
  • Sabato, Domenica e Lunedì
  • Il Sindaco del Rione Sanità
  • L'Arte della Commedia
  • Il cilindro
  • Gli esami non finiscono mai

Cinema ( parziale ) :

  • Tre uomini in frak
  • Il cappello a tre punte
  • Il sogno di tutti
  • Non ti pago!
  • Non mi muovo!
  • Il fidanzato di mia moglie
  • Assunta Spina
  • Campane a martello
  • Napoli milionaria
  • Filumena Marturano
  • La macchina ammazzacattivi, regia di R. Rossellini
  • I sette peccati capitali
  • Villa Borghese, regia di V. De Sica
  • Tempi nostri
  • Questi fantasmi
  • L'oro di Napoli, regia di V. De Sica
  • Pane, amore e gelosia, regia di L. Comencini
  • L'amore più bello
  • Vento di passioni
  • Tutti a casa, regia di L. Comencini
  • Ieri, oggi, domani, regia di V. De Sica
  • Il Sindaco

LIBRI - LE AVVENTURE DI SHERLOCK HOLMES - SIR ARTHUR CONAN DOYLE

Il 31 Ottobre 1892 Arthur Conan Doyle pubblica ' Le Avventure di Sherlock Holmes ' è una Raccolta di Racconti editi originariamente sullo Strand Magazine, con Protagonista Sherlock Holmes.

La Raccolta è composta da dodici Racconti:
  • Uno scandalo in Boemia
  • La Lega dei Capelli Rossi
  • Un caso di Identità
  • Il Mistero di Boscombe Valley
  • I cinque semi d'arancio
  • L'Uomo dal labbro spaccato
  • L'avventura del carbonchio azzurro
  • L'avventura della banda maculata
  • L'avventura del pollice dell'Ingegnere
  • L'avventura del nobile scapolo
  • L'avventura del diadema di berilli
  • L'avventura dei Faggi Rossi


FEDERICO FELLINI

Federico Fellini nasce il 20 Gennaio 1920, muore il 31 Ottobre 1993.
Grandissimo Regista e Sceneggiatore.

È considerato universalmente uno dei più grandi ed influenti cineasti della Storia del Cinema.
Già vincitore di quattro Premi Oscar, per la sua attività da cineasta gli è stato conferito nel '93 l'Oscar alla Carriera.

Vincitore due volte del Festival di Mosca, ha inoltre ricevuto la Palma d'oro al festival di Cannes '60 e il Leone d'Oro alla Carriera alla Mostra del Cinema di Venezia '85.
Con quattro Candidature, è il Regista di lingua non inglese che detiene il record di nomination al Premio Oscar come miglior Regista.


Filmografia

Regista :

  • Luci del varietà
  • Lo sceicco bianco
  • I Vitelloni
  • L'Amore in città
  • La Strada
  • Il bidone
  • Le notti di Cabiria
  • La dolce Vita
  • Boccaccio '70
  • Otto e mezzo
  • Giulietta degli spiriti
  • Tre passi nel delirio
  • Fellini Satyricon
  • Block-notes di un Regista
  • I Clowns
  • Roma
  • Amarcord
  • Il Casanova di Federico Fellini
  • Prova d'Orchestra
  • La Città delle donne
  • E la nave va
  • Ginger e Fred
  • Intervista
  • La Voce della Luna

Sceneggiatore :

  • Lo vedi come sei...lo vedi come sei?
  • Imputato, alzatevi!
  • Il Pirata sono io
  • I Cavalieri del Deserto
  • Avanti c'è posto
  • Quarta pagina
  • Campo de' fiori
  • Apparizione
  • L'ultima carrozzella
  • Tutta la Città canta
  • Roma città aperta, regia di R. Rossellini
  • Chi l'ha visto?
  • Paisà, regia di R. Rossellini
  • Il Passatore
  • Il Delitto di Giovanni Episcopo, regia di A. Lattuada
  • La fumeria d'oppio
  • L'Amore, regia di R. Rossellini
  • Senza pietà, regia di A. Lattuada
  • In nome della Legge
  • Il Mulino del Po, regia di A. Lattuada
  • Il cammino della speranza
  • Francesco, giullare di Dio, regia di R. Rossellini
  • Luci del varietà
  • La Città si difende
  • Cameriera bella presenza offresi
  • Il Brigante di Tacca del Lupo
  • Europa '51, regia di R. Rossellini
  • Lo sceicco bianco
  • I Vitelloni
  • L'Amore in città
  • La Strada
  • Il bidone
  • Le Notti di Cabiria
  • Fortunella, regia di E. De Filippo
  • La Dolce Vita
  • Boccaccio '70
  • Otto e mezzo
  • Giulietta degli spiriti
  • Tre Passi nel delirio
  • Sweet Charity
  • Fellini Satyricon
  • Block-notes di un Regista
  • I Clowns
  • Roma
  • Amarcord
  • Il Casanova di Federico Fellini
  • Prova d'Orchestra
  • La Città delle donne
  • E la nave va
  • Ginger e Fred
  • Intervista
  • La Voce della Luna


Premi e Riconoscimenti


Premio Oscar : 1957 – 1958 – 1964 – 1975 – 1993


David di Donatello : 1957 – 1960 – 1974 – 1984


Nastri d'Argento : 1954 – 1955 – 1958 – 1961 – 1964 – 1964 – 1964 – 1974 – 1974 – 1974 – 1980 – 1984

KIM ROSSI STUART

Kim Rossi Stuart nasce a Roma il 31 Ottobre 1969.
Attore e Regista Italiano.

Filmografia

Cinema :

  • Il Nome della Rosa
  • Il Ragazzo dal Kimono d'Oro 1 e 2
  • Domino
  • Obbligo di giocare
  • Lo Zio indegno
  • 18 Anni tra una settimana
  • Un'altra Vita
  • In camera mia
  • Cuore cattivo
  • Poliziotti
  • Senza pelle
  • Al di là delle nuvole, regia di M. Antonioni e W. Wenders
  • La Ballata dei lavavetri
  • I Giardini dell'Eden
  • Pinocchio, regia di R. Benigni
  • Le Chiavi di casa
  • Romanzo criminale, regia di M. Placido
  • Anche libero va bene
  • Piano, solo
  • Questione di cuore
  • Vallanzasca – Gli Angeli del male, regia di M. Placido
  • Anni felici
  • Maraviglioso Boccaccio, regia dei Fratelli Taviani
  • Tommaso

Televisione :

  • I Ragazzi della Valle misteriosa
  • Il Generale
  • Il Ricatto
  • Valentina
  • Senza scampo
  • Fantaghirò 1 – 2 – 3 – 4
  • Dov'eri quella notte
  • Dalla Notte all'Alba
  • Un Posto freddo in fondo al cuore
  • Il Cielo non cade mai
  • La Famiglia Ricordi
  • Il Rosso e il Nero
  • Uno bianca
  • Il Tunnel della libertà


Premi e Riconoscimenti :

David di Donatello : 2007

Nastro d'Argento : 2006 – 2007 – 2011

Globo d'Oro : 2005 – 2006

Ciak d'Oro : 1995 – 2007 – 2011

Premio Flaiano : 1994 – 2006 – 2011



ANGELO RIZZOLI

Angelo Rizzoli nasce a Milano il 31 Ottobre 1889, muore nel 1970.
Imprenditore, Editore e Produttore Cinematografico.
Fondatore della Rizzoli Editore, capostipite della famiglia Rizzoli.
Cresciuto nel Collegio dei Martinitt, figlio di un ciabattino analfabeta che morì prima che lui nascesse, conobbe l'angoscia della povertà e della miseria. Imparò il mestiere di Tipografo proprio in Orfanotrofio.
A vent'anni iniziò la sua Carriera di Imprenditore nel campo dell'Editoria nella piccola Sede di Piazza Carlo Erba e, subito dopo la Guerra, vicino al Parco Lambro, in un moderno Stabilimento.
Nel '27 acquistò, dalla Arnoldo Mondadori Editore, il bisettimanale ' Novella ' sul quale, al tempo, venivano pubblicati Racconti di G. D'Annunzio e Luigi Pirandello; solo nel '39 Novella divenne un periodico femminile, raggiungendo la tiratura di 130.000 Copie.
A Novella seguirono : Annabella, Bertoldo, Candido, Omnibus, Oggi e L'Europeo.
Dopo i periodici, Rizzoli iniziò nel '49 a pubblicare anche Libri: grande successo ebbero i Libri della Collana BUR ( Biblioteca Universale Rizzoli ), Libri classici a prezzi popolari.
Nel '54 portò a compimento l'acquisto della Cartiera di Lama di Reno destinata nei progetti dell'Editore a diventare la fornitrice di carta per tutto l'impero editoriale.
Nel '60 l'Editore si trasferì in un grande complesso in via Civitavecchia, poi divenuta l'odierna Via Angelo Rizzoli.
Angelo Rizzoli, iniziò anche, con la ' Cineriz ', l'attività cinematografica : con tale Casa di Produzione furono infatti girati : La Dolce Vita e Otto e Mezzo di Federico Fellini.
L'impegno nel Mondo del Cinema contribuì ad allargare l'impero editoriale ed economico della Casa Editrice.

Cinema

Filmografia :

  • La Signora di tutti
  • Rose scarlatte, regia di Vittorio De Sica
  • Yvonne la nuit
  • Francesco, giullare di Dio
  • Umberto D.
  • Le belle della notte
  • Senza veli
  • Puccini
  • Lucrezia Borgia
  • La Contessa scalza
  • Madama Butterfly
  • Don Camillo e l'Onorevole Peppone
  • Grandi Manovre
  • Come te movi! Te fulmino!
  • La Dolce vita, regia di F. Fellini
  • Don Camillo Monsignore...ma non troppo
  • Dal Sabato al Lunedì
  • Otto e Mezzo, regia di F. Fellini
  • Deserto rosso
  • Giulietta degli spiriti
  • Africa addio
  • Incompreso
  • Mal d'Africa
  • Quando dico che ti amo
  • La Moglie giapponese
  • Italian Secret Service
  • Serafino

LIRICA - RADIO 3 RAI - 31 OTTOBRE 2016 - ORE 20,30

Stasera, Lunedì 31 Ottobre 2016 alle Ore 20.30 :

TEATRO MASSIMO DI PALERMO

Le tre regine

Orchestra e Coro del Teatro Massimo
Maestro del Coro Piero Monti
Direttore Francesco Lanzillotta
Soprano Mariella Devia
Tenore Nunzio Gallì, Percy (Anna Bolena), Leicester (Maria Stuarda), Cecil (Roberto Devereux)
Mezzosoprano Damiana Li Vecchi Smeton (Anna Bolena), Anna (Maria Stuarda), Sara (Roberto Devereux)
Bartitono Italo Proferisce: Rochefort (Anna Bolena), Talbot (Maria Stuarda)
Bartitono Antonio Barbagallo: Cecil (Maria Stuarda), Nottingham (Roberto Devereux)
Mise en éspace Alberto Cavallotti

Gaetano Donizetti
da Anna Bolena
Sinfonia

Coro “Chi può vederla a ciglio asciutto”

Recitativo “Piangete voi? D’onde tal pianto?”
Aria “Al dolce guidami castel natio”
Cantabile “Cielo, ai miei lunghi spasimi”
Recitativo “Suon festivo?”
Cabaletta “Coppia iniqua”

da Maria Stuarda
Sinfonia

Coro “Vedeste? Vedemmo...”
Recitativo “Io vi rivedo alfin!”
Preghiera “Deh! Tu di un’umile”
Aria “Di un cor che muore”
Cabaletta “Ah, se un giorno da queste ritorte”

da Roberto Devereux
Sinfonia

Recitativo “E Sara in questi orribili momenti”
Aria “Vivi ingrato, a lei d’accanto”
Recitativo “Che m’apporti?”
Cabaletta “Quel sangue versato”


Registrato il 3 Febbraio 2016 nella Sala Grande del Teatro Massimo di Palermo



TEATRO – ROMA – TEATRO ELISEO - ' IL GIUOCO DELLE PARTI ' - DAL 1 AL 20 NOVEMBRE 2016

Il Giuoco delle parti
da:
LUIGI PIRANDELLO
adattamento:
VALERIO
ORSINI
BALÒ
con:
UMBERTO ORSINI
e con:
ALVIA REALE
e con:
TOTÒ ONNIS
FLAVIO BONACCI
CARLO DE RUGGIERI
ALESSANDRO FEDERICO
scene:
MAURIZIO BALÒ
costumi:
GIANLUCA SBICCA
regia:
ROBERTO VALERIO
produzione:
COMPAGNIA ORSINI


Maggiori Informazioni al Sito Web : www.teatroeliseo.com