Passa ai contenuti principali

Translate

STORIA DELL'ARTE – ARTE ETRUSCA – 1

Fra le Civiltà preromane emerge, per quantità e qualità dei manufatti artistici, quella etrusca presente in Europa.

L'Etruria non è uno stato unico : ogni Città costituisce un'unità politicamente autonoma, al massimo potevano essere tra loro federate. Nel Periodo di massima espansione gli Etruschi arrivarono alla Campania a Sud e all'Emilia Romagna a Nord.

Con la cacciata dell'ultimo Re di Roma etrusco, la sconfitta inflitta dai Greci a Sud e dai Celti a Nord il dominio etrusco si indebolisce.

Con la caduta di Veio e la sconfitta, un Secolo dopo, ad opera dei Romani, gli etruschi si unificano alle altre popolazioni italiche.

Urbanistica e Architettura
I centri abitati sorgono generalmente in cima ad una collina, protetti da mura. Il tracciato, nonostante le curve di livello, tende, tuttavia, ad essere regolare come si può osservare anche in molte necropoli.
Nelle mura si aprivano alcune Porte, le prime, in Italia, ad essere realizzate con aperture ad arco reale.
Uno degli esempi più antichi ancora esistente è quello di Volterra.
Negli archi il peso delle strutture è trasmesso dai vari conci fino al piedritto con una componente orizzontale.
Per la solidità dell'arco il piedritto deve poter assorbire tale spinta orizzontale.

Le Tombe. La maggior testimonianza dell'architettura etrusca è quella funeraria.
Gli Etruschi credevano che il defunto continuasse a vivere nella Tomba per cui questa riproduce spesso gli ambienti domestici con varie camere comunicanti, arredi, suppellettili e decorazioni parietali. Ma le tipologie variano molto dato che ogni città era autonoma.
Tra le tipologie di Tomba più diffuse c'è il tumulo, la Tomba a cupola e la Tomba a pozzetto.

La Tomba di Casale Marittimo è formata da una serie di anelli, costruiti da lastre di tufo, che si restringono progressivamente verso l'alto.
Un pilastro rastremato sostiene la struttura.
Le pietre non sono smussate lungo la superficie interna della tholos per cui si crea un intradosso con gradini a spigolo vivo.
L'effetto è aggressivo e barbarico e, nonostante i contatti con la Cultura greca, si tratta di una concezione anti classica.

A Cerveteri si trovano grandi Tombe a tumulo distribuite su 2 colline parallele.
I tumuli di terra sorgono su basamenti di pietra con forma circolare e contengono, al loro interno, ambienti quadrangolari più o meno complessi.

Le ricche camere funerarie sono autentici Capolavori architettonici come nella Tomba degli scudi e delle sedie o quella dei Rilievi.
La prima sembra un'abitazione con più stanze con tanto di sedili e letti.
La seconda è un'unica camera con tetto a spioventi e loculi lungo le pareti. I rilievi sulle pareti mostrano animali, scudi, elmi ed altri oggetti di uso comune.

I Templi
Non resta molto dei Templi etruschi,a parte alcuni basamenti in pietra, poiché si trattava di strutture piuttosto effimere con 2 spioventi in legno.
Vitruvio li descrive come edifici larghi con 3 celle parallele per 3 diverse divinità, ampio pronao con 4 colonne di tipo tuscanico.

Somiglia evidentemente a quello greco ma, a differenza di questo, sorgeva su un alto podio a cui si accedeva da un'ampia gradinata sul fronte.

Commenti

Visualizzazioni totali