Passa ai contenuti principali

Translate

MUSICA - L. VAN BEETHOVEN - MISSA SOLEMNIS

La Missa Solemnis in Re Maggiore, Op. 123 fu composta da Ludwig Van Beethoven tra il 1819 e il '23 e fu eseguita per la prima volta il 7 Aprile 1824 a S. Pietroburgo.

Dedicata all'amico ed Allievo del Compositore, il Cardinale e Arciduca d'Austria Rodolfo d'Asburgo-Lorena, è considerata il suo capolavoro.

Lo stesso Beethoven, nei suoi ultimi anni, la definiva il suo lavoro migliore e, benché non sia riuscita a raggiungere la popolarità di gran parte delle sinfonie o delle sonate, la potenza della musica beethoveniana è in essa pienamente rappresentata. È la seconda Messa musicata da Beethoven: la prima, in Do Maggiore Op. 86, scritta anni prima su Commissione del Principe Esterhazy, è più in linea con la tradizione derivante dalle precedenti Messe musicate, sempre per conto degli Esterházy, da Haydn e Hummel, anche se presenta, rispetto ad esse, forti caratteri di novità linguistico-espressive.

Le Dimensioni, tuttavia, la rendono liturgicamente eseguibile, rispetto all'enormità della successiva "Missa Solemnis" che, considerata la sua complessità e la sua durata, pur essendo a tutti gli effetti Musica Sacra, è di fatto improponibile nella sua veste liturgica, tanto che veramente rare sono le sue esecuzioni liturgiche.

La Messa è strumentata per un grande Organico, con Orchestra che comprende :

Flauti, Oboi, Clarinetti, Fagotto, Controfagotto, Corni, Trombe, Timpani, Organo ed Archi in proporzione oltreché Organo, Solisti e Coro.


La Missa Solemnis, come tutte le Messe Cattoliche, è composta dalle cinque parti dell'" Ordinarium Missae ":

Kyrie;
Gloria;
Credo;
Sanctus-Benedictus;
Agnus Dei.

Commenti

Visualizzazioni totali